Con emozione e orgoglio annunciamo che, tra le nostre pubblicazioni che gravitano intorno all’universo Manzoni, si aggiunge un nuovo volume realizzato in collaborazione con numerosi esperti in diversi campi: i Promessi Sposi con la CAA (Comunicazione Aumentativa e Alternativa), un inbook per rendere accessibile a tutti il grande romanzo di Alessandro Manzoni.
L’idea di realizzare una versione inclusiva dei promessi sposi inbook è nata dal desiderio di consentire anche a chi ha delle necessità comunicative particolari, di fruire di questo grande classico che è materia di studio negli istituti secondari di tutta Italia.

La riduzione del grande romanzo è stata realizzata da Teka Edizioni sotto la supervisione di Stefano Motta e, come contrappunto, a ogni pagina in simboli ne corrisponde una illustrata a colori (con le immagini di Marcello e Jacopo Toninelli, curate nei minimi dettagli) che aiuta a contestualizzare il momento della storia che viene raccontato.

Il 23 marzo alle 17.30 presso il Palazzo delle Paure di Lecco lo presenteremo all’interno della rassegna Leggermente. In questa occasione il nostro Stefano Motta modererà il dialogo tra Simona Piazza (Assessore promozione della cultura e delle politiche giovanili del comune di Lecco), Andrea Bonaiti (Presidente Avis Comunale Lecco), Eugenia Ratti e Antonio Bianchi (rispettivamente traduttrice e supervisore alla traduzione), Marcello Toninelli (illustratore), Mariangela Tentori (Teka Edizioni) e Maria Giovanna Ravasi (Biblioteca civica di Lecco).

Ma cerchiamo di capire meglio che cos’è un inbook.

Un libro inbook è un volume tradotto in simboli che nasce con lo scopo di facilitare la possibilità di ascolto della lettura ad alta voce di libri illustrati per bambini e ragazzi. Il modello inbook è curato dal Centro Studi Inbook csinbook.eu, che è garante della coerenza e dello sviluppo dei libri con la CAA (per saperne di più e per consultare il catalogo nazionale degli inbook pubblicati dalle case editrici, rimandiamo al sito del Centro Studi e a quello della Rete Biblioteca inbook, rbinbook.eu).

Condividiamo qui la riflessione di Stefano Motta che è riportata sulla quarta di copertina del nostro volume, in linea con i valori e i principi che ci hanno guidato nella realizzazione di questo inbook:
Frequentando il mio amico Lisander - tra scrittori ci diamo del tu, in dialetto - ho imparato che il fumetto è un canale efficace per renderlo familiare ai giovani lettori; ho imparato che non c’è nessun orecchio così distratto o così sordo che non riesca a cogliere i toni dolci, drammatici, caustici, ironici, della lingua di Manzoni; ho imparato che non c’è mente o cuore cui, per un malinteso purismo linguistico, si possa negare l’accesso alla grandiosa purezza dei Promessi Sposi.